LABORATORI BIOLINE - INTEGRATORI PER LO SPORT E LA VITA ATTIVA

Chiusura natalizia dal 24/12/2016 al 08/01/2017. Le Spedizioni Riprenderanno lunedì 9 Gennaio

Vitamina C in polvere

Azienda: BIOLINE
Prodotto Codice: 67BIOLINE
Disponibilità: Disponibile
Vitamina C in polvere
Le immagini dei prodotti sono puramente a scopo illustrativo
€ 6,40 IVA inc. Prezzo Bioline
€ 5,12 cad. se acquisti piu' di un pezzo
Formati disponibili

Quantità:
  Aggiungi al carrello


Pro Forma Vitamina C è un integratore alimentare di vitamina C (acido ascorbico) in polvere, indicato in tutti i casi in cui sia necessario aumentare la quantità di tale vitamina per le sue proprietà antiossidanti.

Qualità Bioline: in tutte le confezioni, la vitamina C è suddivisa in pratiche bustine a tenuta ermetica da 50 grammi, dove l'acido ascorbico viene protetto dai naturali processi di foto-ossidazione e dall'umidità ambientale. Si evita così la perdita di attività biologica della vitamina C dovuta alla continua apertura del barattolo durante l'uso.
+ Prodotti originali Materie prime certificate. Produzione 100% Made in Italy
+ Spedizione veloce e sicura entro 24/48 ore con corriere espresso SDA o GLS, a soli 5€
+ Sconti e promozioni Spedizione gratis ordini > 80€
Sconto 2% per ordini > 150€
Sconto 4% per ordini > 200€


Vitamina C

Ruolo biologico

La vitamina C, chimicamente definita acido ascorbico, è una vitamina idrosolubile essenziale per l'uomo vista l'impossibilità di sintetizzarla endogenamente.
Nonostante la riduzione progressiva della qualità alimentare minimizzi il contenuto di minerali e vitamine dei vari cibi, compromettendone sensibilmente l'aspetto nutrizionale, la vitamina C è presente in moltissimi alimenti di natura vegetale che vanno dalla frutta come kiwi e agrumi alle verdure a foglia verde a peperoni e pomodori, permettendo quindi di soddisfare il fabbisogno di individui adulti stimato intorno ai 60 – 90 mg giornalieri.
L'importanza di questa vitamina nell'economia cellulare e organica è da ricondurre al suo ruolo biologico al quanto eclettico e utile a :

  • Mediare la sintesi di collagene, principale proteina della matrice extracellulare necessaria alla strutturazione di ossa, legamenti, tendini e vasi sanguigni;
  • Partecipare alla sintesi di neurotrasmettitori fondamentali come le catecolammine;
  • Sostenere la sintesi di molecole fondamentali all'assorbimento e al metabolismo lipidico quali acidi biliari e carnitina;
  • Migliorare l'assorbimento intestinale di ferro;
  • Espletare l'effetto antiossidante diretto, proteggendo le varie strutture cellulari dall'insulto ossidativo;
  • Contribuire alla rigenerazione di Vitamina E, fondamentale sostanza ad attività antiossidante.

Tutte le suddette proprietà sono state utilizzate a scopo terapeutico nella prevenzione e nel trattamento coadiuvante di patologie cardiovascolari, neurodegenerative, metaboliche e tumorali.
Seppur non ancora chiarito il meccanismo specifico attraverso il quale questa vitamina agisca, gli effetti clinici sono stati decisamente significativi e tali da incoraggiare verso la sperimentazione più dettagliata di questo elemento nella pratica clinica.

Uso nella pratica sportiva

L'importanza degli integratori di vitamina C nella pratica sportiva è documentata da numerosi studi presenti in letteratura, che ribadiscono gli effetti silenziosi ma fondamentali di questo importante micronutriente.
E' chiaro che in questo caso i vari protocolli integrativi con vitamina C hanno l'intento fondamentale di proteggere le strutture muscolari, tendinee e articolari dall'insulto ossidativo indotto dall'esercizio fisico intenso.
La maggior parte degli studi condotti infatti concentrano la propria attenzione sulla capacità di questo elemento di ridurre sensibilmente i livelli ematici di markers del danno muscolare, preservando indirettamente l'atleta dal rischio di infortuni muscolari e articolari e facilitando la fase di recupero.
Studi condotti su vari atleti di elite (nuotatori, calciatori, giocatori di rugby) sottoposti ad esercizi massimali e a prestazioni particolarmente intense, concordano sull'importante ruolo della vitamina C nel proteggere fibre muscolari e strutture associate dall'ossidazione indotta dalle specie radicaliche prodotte dall'intesa attività fisica.
L'importante risvolto della medaglia si è osservato in atleti carenti in sistemi di protezione antiossidante, nei quali periodi di intenso allenamento si sono associati ad un vistoso calo della performance, all'aumentata incidenza di infortuni e alla temibile sindrome da superallenamento.
E' inoltre importante ribadire che gli effetti protettivi di questa vitamina risultano ulteriormente potenziati dalla concomitante assunzione di altri antiossidanti come la vitamina E e l'acido lipoico.
Seppur la supplementazione con vitamina C non determini importanti miglioramenti della performance o della composizione corporea, come ambito dalla maggior parte degli atleti delle varie discipline, consente di sostenere ritmi di allenamento particolarmente elevati, preservando lo stato di salute dello sportivo.

Dosaggi

Gli studi presenti in letteratura propongono dosaggi molto vari compresi nell'ampio range che va dai 200 mg ai 1500 mg giornalieri, quantità decisamente superiore al fabbisogno giornaliero di un individuo normale.
Per questo sarebbe utile attenersi alle indicazioni riportate dalla casa madre dei singoli prodotti, considerando che l'assunzione di dosi superiori al grammo riducono sensibilmente il livello di assorbimento intestinale di questa vitamina, rendendo quindi inutile la supplementazione.

Effetti Collaterali

Le dosi di vitamina C normalmente utilizzate nei protocolli integrativi sembrano rilevarsi privi di effetti collaterali clinicamente rilevanti.
Dosaggi superiori ai 2 grammi giornalieri, dose massima ben tollerata per un adulto, possono associarsi a dolori addominali accompagnati solitamente da diarree profuse, che tendono a scomparire una volta sospesa la terapia.
Resta invece aperta la questione relativa agli effetti a lungo termine dell'assunzione di vitamina C, potenzialmente pericolosa per la comparsa di calcoli renali.
E' comunque importante non eccedere la dose consigliata e rivolgersi al medico in caso di uso prolungato oltre le 6-8 settimane, in gravidanza e durante l'allattamento.


Articolo a cura del Dr. Davide Racaniello

Studi - Bibliografia

J Sports Med Phys Fitness. 2010 Sep;50(3):356-62.
Oxidative stress biomarkers response to high intensity interval training and relation to performance in competitive swimmers.
Deminice R, Trindade CS, Degiovanni GC, Garlip MR, Portari GV, Teixeira M, Jordao AA.

Cell Biochem Funct. 2010 Jun;28(4):300-5.
Oral vitamin C and E combination modulates blood lipid peroxidation and antioxidant vitamin levels in maximal exercising basketball players.
Naziroğlu M, Kilinç F, Uğuz AC, Celik O, Bal R, Butterworth PJ, Baydar ML.

Br J Nutr. 2010 Apr;103(8):1179-84. Epub 2009 Dec 15.
Dietary antioxidant restriction affects the inflammatory response in athletes.
Plunkett BA, Callister R, Watson TA, Garg ML.

Scand J Med Sci Sports. 2010 Aug;20(4):600-8. Epub 2009 Aug 23.
Plasma antioxidant responses and oxidative stress following a soccer game in elite female players.
Andersson H, Karlsen A, Blomhoff R, Raastad T, Kadi F.

Br J Nutr. 2004 Sep;92(3):461-8.
Antioxidant vitamin status in high exposure to oxidative stress in competitive athletes.
Rousseau AS, Hininger I, Palazzetti S, Faure H, Roussel AM, Margaritis I.

Esistono evidenze scientifiche secondo le quali l'integrazione di vitamina C può risultare utile per:

  • migliorare le difese antiossidanti dell'organismo, proteggendolo contro il danno ossidativo indotto dai radicali liberi;
  • potenziare le difese immunitarie;
  • proteggere dagli effetti negativi di stress e sovrallenamento;
  • migliorare l'assorbimento intestinale del ferro contemporaneamente assunto;
  • migliorare e stimolare il metabolismo corporeo, viste le innumerevoli reazioni biochimiche alle quali partecipa;
  • proteggere dalle malattie cardiovascolari;
  • prevenire l'invecchiamento cutaneo precoce;
  • migliorare la resistenza dei capillari, rafforzando il microcircolo e prevenendo disturbi da aumentata fragilità capillare ed insufficienza microcircolatoria (edemi, ritenzione idrica, cellulite, microteleangectasie ecc.).
  • ridurre lo stato infiammatorio dell'organismo (che accompagna moltissime malattie metaboliche, come obesità, insulino-resistenza e sindrome metabolica)
Valore energetico Kcal
Kj
Per 100 g Per misurino RDA*
Proteine g 0 0
Carboidrati g 0 0
Grassi g 0 0
Vitamina C g

100

0,18 18%

*RDA= Razione giornaliera consigliata, intesa come dose massima ammessa dal ministero della salute

Acido Ascorbico - Vitamina C
CONSIGLI PER L'USO: si consiglia di assumere un misurino di prodotto pari a 180 mg di Vitamina C al giorno. Versare la polvere in acqua naturale e mescolare per il tempo necessario a disperdere il prodotto. Questo integratore non contiene additivi o dolcificanti, ma solamente acido ascorbico purissimo; come tale ha un forte sapore aspro (ricorda vagamente quello degli agrumi), che può essere ampiamente mitigato disperdendo il prodotto in un succo di frutta.
non eccedere la dose consigliata. In caso di uso prolungato oltre le 6-8 settimane, in gravidanza e durante l'allattamento è necessario il parere del medico. Il prodotto è controindicato al di sotto dei 12 anni. Tenere il prodotto - Vitamina C in polvere - lontano dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni. Gli integratori di vitamina C non vanno considerati come sostituti di una dieta variata e di un sano stile di vita.
Accedi alla pagina certificazioni per visualizzare le informazioni relative alle materie prime utilizzate nei nostri integratori

Fai una domanda su Vitamina C in polvere

I nostri esperti rispondo alle tue domande su Vitamina C in polvere. Per domande su ordini, spedizioni, pagamenti ecc. clicca qui.

Domanda inviata. Quando la tua domanda verrà approvata riceverai una notifica via email.

Indice Risposte

Risposte alle voste domande su Vitamina C in polvere

Vitamina C a rilascio prolungato

29/10/2012 13:49

Salve, la mia domanda è la seguente: Io attualmente prendo la vitamina c mediante compresse a rilascio prolungato in quanto il mio nutrizionista mi ha detto che l'acido ascorbico se assunto diversamente viene immediatamente espulso dall'organismo senza consentirne un discreto assorbimento. Poichè un utilizzatore vostro cliente mi ha consigliato di prenderlo puro sciolto in acqua, vorrei avere delucidazioni in merito. grazie

Buongiorno, il Linus Pauling Instute - uno degli enti di ricerca e promozione della Vitamina C più seguiti dai seguaci dell'integrazione con vitamina C ad alti dosaggi - cita testualmente: Mentre la biodisponibilità dell'acido ascorbico sembra equivalente quando assunto sottoforma di polvere o compresse (masticabili o deglutibili), la biodisponibilità di acido ascorbico nelle forme a rilascio lento appare meno certa. Di seguito, si citano due studi: il primo dimostra che la quota di vitamina C assorbita quando assunta in una forma a lento rilascio era del 50% inferiore rispetto a quella assorbita quando assunto sottoforma di polvere pura, compresse o soluzioni; il secondo studio, invece, non ha rivelato differenze sostanziali sull'influenza della forma di somministrazione sui livelli plasmatici (che dipendono sia dall'assorbimento a livello intestinale che dalla quota di espulsione renale). Le lascio il link affinché possa approfondire l'argomento: http://lpi.oregonstate.edu/infocenter/vitamins/vitaminC/vitCform.html Anche in base alle nostre conoscenze, quanto riferitole dal suo nutrizionista non sembrerebbe corretto, salvo che per un qualche motivo la sua situazione non giustifichi tale consiglio. Piuttosto, per garantire un ottimale assorbimento della vitamina C quando assunta ad alte dosi, è molto importante suddividere la dose quotidiana in singole dosi non superiori a 500-1000 mg; si è infatti visto che superata questa soglia la capacità dell'intestino di assorbire la vitamina C diminuisce sensibilmente e la stessa verrebbe quindi espulsa con le feci.

Misurini di vitamina C

22/11/2012 13:50

Salve, vorrei sapere se in questa confezione è compreso il misurino. grazie

Buongiorno, sì nella confezione sono allegati due misurini, uno da 160 mg di Vitamina C ed uno da tre grammi. Cordiali saluti

11/04/2013 21:24

voglio sapere vit.c in polvere si prende insemead magnesio E504, su stomaco vuoto ,lontano dei pasti?e poi voglio sapere un consiglio per osteoporosa che poso prendere,?grazie mille

Buongiorno, la vitamina C in polvere può essere addizionata al magnesio carbonato per ottenere ascorbato di magnesio, un sale della vitamina C che apporta anche magnesio e risulta meglio tollerato a livello gastrico. Può essere una buona alternativa all'ascorbato di sodio in caso di diete povere di sodio, necessità di integrare con magnesio o ridotta tolleranza gastrica alla vitamina C pura. Per l'osteoporosi si utilizzano integratori come: calcio (salificato in forma organica, esempio calcio citrato, calcio gluconato, calcio lattato), silicio (puro o sottoforma di estratti che ne sono ricchi, come quello di equiseto), isoflavoni di soia (nelle donne negli anni a cavallo della menopausa), magnesio e vitamina D.

Vitamina C, Gastrite ed Ipertensione

08/10/2013 22:11

Salve, vorrei iniziare a prendere acido ascorbico. I miei problemi sono 3. Leggera ipertensione (minima 85/90) reflusso gastrico e acufeni. So che ogni volta che mangio arance e mandarini mi brucia lo stomaco. Ma non vorrei unire l'acido ascorbico ai sali per via della pressione. Dite che se prendo acido ascorbico e resisto ai bruciori avrò dei benefici alla lunga? L'acido ascorbico si trasforma in sostanza acida o alcalina nell'organismo? grazie mille

Buongiorno, fermo restando che specie in caso di patologie sottostanti, è fondamentale discutere preventivamente con il proprio medico l'utilizzo di qualsivoglia integratore, ci permettiamo di sottoporre all'attenzione del suo medico curante i seguenti elementi: l'assunzione regolare di ascorbato di potassio in dosi di c.a. 300 mg al giorno può avere un effetto positivo per le molteplici proprietà benefiche da decenni ascritte all'acido ascorbico e per l'effetto anti-ipertensivo del potassio; l'ascorbato di potassio è anche ben tollerato a livello gastrico rispetto alla vitamina C pura. Purtroppo è difficile reperire ascorbato di potassio e per questo non è incluso nei nostri prodotti; è tuttavia possibile ottenerlo facendo reagire in un bicchiere d'acqua l'acido ascorbico puro in polvere con una punta di cucchiaino di potassio bicarbonato e qualche goccia di limone (entrambi presenti nei nostri listini). Cordiali saluti

Provenienza Vitamina C in polvere

14/10/2013 11:31

Dove è prodotta la polvere della Vitamina C

Buongiorno, come la stragrande maggioranza della produzione mondiale, anche questa polvere di vitamina C è prodotta in Cina. Si veda a tal proposito questo articolo un po' datato ma sempre attuale http://www.ilmanifesto.it/archivi/terra-terra/nocache/1/pezzo/46b1ee0fe305c/; se preferisce acquistare un prodotto di provenienza europea abbiamo anche quello: http://www.produzioneintegratori.it/Integratori/Vitamina_C_DSM.html

Il bicarbonato di sodio annulla gli effette benefici della vitamina C?

13/01/2014 08:48

Buon giorno, recenti articoli che girano sul web sconsigliano la diluizione in acqua di Acido Ascorbico con Bicarbonato di Sodio da assumere da parte di soggetti che soffrono di iperacidità gastrica. La motivazione è che il Bicarbonato di Sodio annulla gli effetti benefici dell'Acido Ascorbico per reazione chimica che riporto "bovinamente" perchè ignorante in materia: il bicarbonato di sodio (NaHCO3) è una base che reagisce con l'acido ascorbico (C6H8O6) per produrre anidride carbonica (CO2). Qual è il Vostro parere? Grazie.

Buongiorno, anzitutto manca un pezzo di reazione. Quella completa è: C6H8O6 + NaHCO3 -> NaC6H7O6 + H2O + CO2 . Si ottiene quindi ascorbato di sodio + acqua + anidride carbonica. In sostanza, la vitamina C non svanisce, né perde la sua attività; si lega semplicemente al sodio dando ascorbato di sodio. Quest'ultimo è noto per dare meno problemi di aciidità gastrica rispetto alla vitamina C pura. Quindi direi che è l'esatto contrario di quanto ha letto. Il bicarbonato di sodio, non a caso, è da sempre impiegato come antiacido ed agente alcalinizzante. C'è solo il problema del sodio in eccesso per chi soffre di ipertensione, ma alle comuni dosi di integrazione della vitamina C il problema non è poi così rilevante perché la quantità di sodio introdotta è bassa.

Assunzione Vitamina C

27/02/2014 10:22

Buon giorno, acquisto da voi gli integratori da anni e sono soddisfatto sia dei prodotti che della professionalità con cui mi rispondete. Mi riallaccio al topic dell’Utente 11/04/2013 in merito all’Ascorbato di Magnesio, perché anch’io soffro (da sempre sin da prima di integrare) di iperacidità gastrica controllata con rimedi ompeopatici Attualmente integro con 3 dosi da 1500 mg al dì di Acido Ascorbico puro che, a volte, diluisco con Bicarbonato di Sodio. Poiché al mattino assumo 1 gr del vostro Carbonato di Magnesio, vorrei mischiarlo in acqua con l’Acido Ascorbico. Pertanto chiedo se le dosi di 1 gr di Carbonato di Magnesio + 1,5 gr di Acido Ascorbico vanno bene affinché non si perdano i benefici dell’una e dell’altra sostanza e se sono sufficienti 7 minuti dall’assunzione prima della colazione. Siccome alterno a periodi l’assunzione del Carbonato con quella del Cloruro di Magnesio Chiedo altresì se sia lecito mescolare 1,5 gr di Acido Ascorbico in una tazzina da caffé di acqua dove è stato diluito Cloruro di Magnesio in dose di 40 gr in 1 lt d’acqua. Grazie.

Buongiorno, Lei sta integrando con dosi superiori a quelle indicate in etichetta, esageratamente superiori anche alle dosi massime ammesse dal ministero della salute per gli integratori alimentari. Immaginiamo (e speriamo) che un simile protocollo di integrazione le sia stato consigliato da un medico o da un nutrizionista, al quale la rimandiamo per trovare risposte alle questioni. Cordiali saluti

Ossidazione della vitamina C in acqua

30/12/2014 17:19

Buon giorno, la Vitamina C in polvere teme : la luce, l'aria e l'umidità. La mia domanda è : e se è sciolta in una bottiglietta d'acqua ? La stessa domanda la faccio per il Cloruro di Magnesio. Grazie GP

Buongiorno, se la soluzione di acido ascorbico e cloruro di magnesio viene bevuta entro qualche ora non si registrano perdite significative nella funzionalità biologica dei principi attivi. La soluzione andrebbe preferibilmente conservata in una bottiglietta chiusa, al riparo dalla luce e da fonti di calore. Cordiali saluti

Conservazione integratore di vitamina C

13/02/2015 18:02

Buonasera ho appena acquistato questo prodotto e vorrei sapere il metodo di conservazione delle bustine aperte e di quelle chiuse, grazie mille.

Buongiorno, è molto importante conservare le bustine (aperte e chiuse) all'interno del contenitore ben chiuso, riposto in luogo asciutto al riparo da fonti di luce e calore. Non è necessario conservare in frigorifero. Cordiali saluti