LABORATORI BIOLINE - INTEGRATORI PER LO SPORT E LA VITA ATTIVA

Chiusura Ferie Estive dal 5/08 al 20/08. Durante questo periodo non si effettueranno spedizioni

Probiotici con Inulina e Fibra di Acacia

Azienda: BIOLINE
Prodotto Codice: 145BIOLINE
Disponibilità: Disponibile
Probiotici con Inulina e Fibra di Acacia
Le immagini dei prodotti sono puramente a scopo illustrativo
€ 15,00 IVA inc. Prezzo Bioline
Formati disponibili

Confezione da 30 capsule vegetali - 15,00 €
Quantità:
  Aggiungi al carrello


EnteroForma5 è un integratore alimentare simbiotico, che racchiude in un unico prodotto:

1) gli effetti probiotici di 5 differenti ceppi di batteri: Lactobacillus plantarum (14D), Lactobacillus rhamnosus (R1), Lactobacillus acidophilus (LA1), Bifidobacterium lactis (Bi1), Streptococcus thermophilus (X57),

2) gli effetti prebiotici dell'inulina e della fibra di acacia, che fungono da substrato nutritivo per la crescita e lo sviluppo dei lattobacilli probiotici introdotti con l'integratore

La confezione contiene 30 capsule vegetali. Ogni capsula contiene, all'origine, 100 miliardi di fermenti.

I vantaggi di ordinare Probiotici con Inulina e Fibra di Acacia su produzioneintegratori.it

+ Prodotti originali Materie prime certificate. Produzione 100% Made in Italy
+ Spedizione veloce e sicura entro 48-72 ore con corriere espresso SDA o GLS, a soli 5€
+ Sconti e promozioni Spedizione gratis ordini > 80€
Sconto 2% per ordini > 150€
Sconto 4% per ordini > 200€


INTEGRATORE SIMBIOTICO

Ruolo Biologico

Entrati nell’era della nutraceutica e ponendo maggior attenzione al ruolo dell’alimentazione nella prevenzione e salvaguardia della salute umana, gli integratori rappresentano oggi uno strumento alla portata di tutti utile nel mantenere la condizione di benessere.
Tra tutti gli integratori offerti, sicuramente i simbiotici occupano una fetta importante dell’intero panorama nutraceutico vista l’attività protettiva nei confronti della flora intestinale, la cui integrità risulta cruciale nell’ottimizzazione dei processi digestivi, nella protezione della mucosa enterica dalla colonizzazione dei germi patogeni e nel mantenimento dell’omeostasi intestinale e nervosa.

Cos'è l'integratore Simbiotico?

Per integratore simbiotico o più semplicemente simbiotico, si intende un prodotto costituito sia da probiotici che da prebiotici in rapporti tali da ottimizzare la crescita ed il mantenimento della flora batterica intestinale.
I Probiotici sono dei microrganismi vivi il cui habitat ideale è rappresentato dalla mucosa intestinale e la cui presenza è in grado di :

  • proteggere l’ambiente dalla colonizzazione di altri agenti patogeni, esercitando un azione competitiva sul consumo di substrati e  antimicrobica attraverso la produzione di antibiotici naturali;
  • sostenere l’attività immunitaria del GALT (tessuto linfoide associato al tratto gastro-intestinale) potenziando sia le capacità fagocitarie dei granulociti neutrofili che la produzione di mediatori chimici immunoprotettivi;
  • ridurre l’incidenza di patologie dismetaboliche ottimizzando la digestione di differenti nutrienti e l’assorbimento dei relativi metaboliti e contribuendo alla sintesi di vitamine utili per il mantenimento dello stato di salute;
  • migliorare attività e motilità intestinale.

Tra le specie microbiche in grado di esercitare le suddette attività quelle più caratterizzate sono il Lactobacillus Acidophilus e il Bifidobacterium Bifidum.
I Prebiotici sono invece una serie di alimenti normalmente introdotti con la dieta, che resistendo ai processi di digestione e assorbimento intestinale, persistono in sede stimolando la crescita e l’attività dei microrganismi costituenti la flora batterica.
Molto più semplicemente le suddette proprietà vengono espletate dalle fibre vegetali indigeribili, che raggiungendo ancora integre l’ambiente intestinale, costituiscono un substrato energetico utile alla crescita dei vari batteri.
Gran parte degli studi presenti in letteratura riguardanti l’attività e l’efficacia di questi prodotti concentrano la propria attenzione prevalentemente sull’inulina, oligo-fruttano estratto da verdure come cicorie, asparagi, aglio e cipolla.

Ruolo dell'Inulina

L’inulina è un oligosaccaride non digeribile appartenente alla categoria dei fruttani, generalmente estratto dalla cicoria, la cui assunzione consente ai microrganismi intestinali di utilizzarlo come substrato utile alla crescita.
Differenti studi hanno dimostrato come l’assunzione di questa fibra tra i 2 ed i 10 gr giornalieri possa :

  • migliorare la motilità intestinale e la consistenza delle feci aumentando la massa fecale;
  • migliorare il profilo lipidemico, controllando il trasporto intestinale degli acidi grassi e del colesterolo, promuovendo un incremento delle concentrazioni ematiche di colesterolo HDL a discapito del colesterolo LDL;
  • ridurre il carico glicemico del pasto, permettendo un assorbimento graduale degli zuccheri ed evitando al contempo picchi glicemici particolarmente pericolosi per soggetti diabetici;
  • migliorare l’assorbimento di micro e macronutrienti;
  • sostenere l’efficacia protettiva e l’integrità della mucosa intestinale, modulando processi infiammatori deleteri e sostenendo quelli protettivi;
  • proteggere l’intestino da patologie tumorali, inducendo l’apoptosi delle cellule maligne.

I vantaggi derivati dall’uso di inulina vengono sostenuti anche da un elevatissimo profilo di sicurezza del prodotto, il cui effetto collaterale risulta generalmente rappresentano dal crampi addominali e diarrea in seguito all’assunzione di quantità spropositate.

Ruolo dei microorganismi vivi

Quando l’uso di fibre vegetali non è in grado di ripristinare il corretto equilibrio intestinale, compromesso ad esempio da terapie antibiotiche particolarmente prolungate o da diete severamente disequilibrate, l’assunzione di microrganismi vivi rappresenta l’unica possibilità di ricostituire una flora adeguata in tempi relativamente brevi.
L’impiego di microrganismi quali ad esempio il Lactobacillus Acidophilus e il Bifidobacterium Bifidum è giustificato dalla capacità di questi microrganismi di attraversare la barriera gastrica, conservando una certa vitalità, e colonizzare agevolmente la mucosa intestinale.
Il corretto ripristino della microflora intestinale si concretizza :

  • nell’incremento della produzione di vitamine, tra le quali le vitamine del gruppo B, in grado di ottimizzare la resa energetica dei nutrienti ed il loro assorbimento;
  • nella riduzione delle concentrazioni di colesterolo alimentare, convertito in coprostanolo ed eliminato con le feci;
  • nella riduzione della colonizzazione di specie patogene responsabili di processi infiammatori intestinali e conseguenze quali dolori addominali, flatulenza e malassorbimento;
  • nel potenziamento delle difese immunitarie in grado di proteggere la mucosa intestinale sia da potenziali specie patogene che da cellule trasformate.

Quando i Simbitoici possono essere utili?

Viste le numerose proprietà benefiche legate all’utilizzo di probiotici e prebiotici, l’impiego di simbiotici dovrebbe rientrare nelle comuni pratiche preventive a prescindere dalla presenza di disturbi o patologie.
Benefici importanti legati all’assunzione di questi integratori si possono tuttavia osservare in pazienti affetti da intolleranza al lattosio, sindromi dispeptiche, diarrea e flatulenza, costipazione e sindromi dismetaboliche.
Particolarmente importante, seppur ancora non del tutto caratterizzato, potrebbe risultare l’assunzione di simbiotici in pazienti affetti da patologie croniche vista l’attività immunomodulatoria di questi prodotti.


Articolo a cura del Dr. Davide Racaniello

I lattobacilli probiotici sono oggetto continuo di ricerche volte a dimostrare la loro importanza fondamentale per il benessere e la salute dell'organismo. Esistono evidenze scientifiche che attribuiscono ai probiotici effetti preventivi nello sviluppo di numerosissime patologie, sia intestinali che sistemiche. In base a tali studi possiamo ragionevolmente affermare che:

  • la microflora intestinale è una sorta di impronta genetica, altamente variabile da individuo ad individuo, soprattutto in base alle abitudini alimentari; ad esempio, la flora batterica intestinale di un vegano è assai diversa da quella di una persona onnivora poco amante di frutta e verdura.
  • l'associazione di prebiotici, come inulina, FOS e fibra di acacia, all'interno di un integratore di lattobacilli probiotici ne favorisce la colonizzazione della mucosa intestinale, fornendo ai batteri nutrienti fondamentali al loro sviluppo
  • l'assunzione di integratori probiotici ha dimostrato potenziali effetti preventivi e terapeutici nel trattamento di:
    • diarrea associata a terapie antibiotiche prolungate
    • diarrea associata a gastroenteriti (influenza intestinale), inclusa la diarrea del viaggiatore
    • migliorare il grado di tolleranza al lattosio, aumentando la quota di zucchero digeribile
    • ridurre i livelli di colesterolo nel sangue
    • aumentare la frequenza di evacuazione in individui affetti da stitichezza
    • potenziare le difese immunitarie e migliorare la selettività di assorbimento della mucosa intestinale; ciò rende i probiotici potenzialmente in grado di
      • prevenire le candidosi vaginali ricorrenti
      • prevenire la carie dentali
      • prevenire le vaginosi batteriche e le infezioni delle vie urinarie
      • migliorare i sintomi della sindrome del colon irritabile e delle malattie infiammatorie intestinali (morbo di Crohn e colite ulcerosa)
      • ridurre meteorismo e flatulenza associati ad abitudini alimentari scorrette e a lieve intolleranze alimentari
  Per 1 capsula
Cellule vitali * mld 100
Lactobacillus plantarum mld 87,9
Streptococcus thermophilus mld 3,8
Bifidobacterium lactis mld 3
Lactobacillus achidophilus mld 2,6
Lactobacillus ramnosus mld 2,6

* riferito al prodotto conservato ad una temperatura tra i 4° C e 6° C.

Ingredienti del contenuto della capsula: Lactobacillus plantarum (LMG S-29299) 87,9 mld, Streptococcus thermophilus (LMG S-29302) 3,8 mld, Bifidobacterium lactis (LMG S-29301) 3 mld, Lactobacillus achidophilus (LMG S-27762) 2,6 mld, Lactobacillus ramnosus (LMG S-29300) 2,6 mld; Fibra di acacia; inulina; Antiagglomerante: biossido di silice.
Involucro della capsula vegetale: idrossipropilmetilcellulosa.
Si consiglia di assumere una capsula al giorno, preferibilmente a stomaco vuoto, 1 ora prima dei pasti.
Non eccedere la dose consigliata. In caso di uso prolungato oltre le 6-8 settimane, in gravidanza e durante l'allattamento è necessario il parere del medico. Il prodotto è controindicato al di sotto dei 12 anni. Tenere lontano dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni. Gli integratori non vanno considerati come sostituti di una dieta variata e di un sano stile di vita.
Allergeni presenti: possibili tracce di lattosio, caseina e glutine.
Accedi alla pagina certificazioni per visualizzare le informazioni relative alle materie prime utilizzate nei nostri integratori

Fai una domanda su Probiotici con Inulina e Fibra di Acacia

I nostri esperti rispondo alle tue domande su Probiotici con Inulina e Fibra di Acacia. Per domande su ordini, spedizioni, pagamenti ecc. clicca qui.

Domanda inviata. Quando la tua domanda verrà approvata riceverai una notifica via email.