LABORATORI BIOLINE - INTEGRATORI PER LO SPORT E LA VITA ATTIVA

Integratore di Amminoacidi in Forma Libera

Azienda: BIOLINE
Prodotto Codice: 160BIOLINE
Disponibilità: Non disponibile
Integratore di Amminoacidi in Forma Libera
Le immagini dei prodotti sono puramente a scopo illustrativo
Prodotto attualmente non disponibile. Vuoi essere avvertito quando torna disponibile questo prodotto? Clicca qui.


AminoMax è un integratore alimentare di Aminoacidi essenziali, arricchito con L-Glutammina, L-Arginina, L-Carnitina Tartrato, L-Tirosina, L-Glicina, L-Prolina, N-Acetil-Cisteina, L-Acido Aspartico, L-Acido Glutammico, L-Serina, L-Alanina, L-Citrullina e L-Taurina, in forma libera.

AminoMax è indicato in caso di ridotto apporto di questi nutrienti con la dieta, ad esempio in caso di dieta ipoproteica o strettamente vegana, o di aumentato fabbisogno, ad esempio in caso di intenso esercizio fisico non supportato da un adeguato incremento della quota proteica. AminoMax può essere indicato anche per chi incontra difficoltà digestive nell'assumere integratori proteici in polvere.

I vantaggi di ordinare Integratore di Amminoacidi in Forma Libera su produzioneintegratori.it

+ Prodotti originali Materie prime certificate. Produzione 100% Made in Italy
+ Spedizione veloce e sicura entro 48-72 ore con corriere espresso SDA o GLS, a soli 5€
+ Sconti e promozioni Spedizione gratis ordini > 80€
Sconto 2% per ordini > 150€
Sconto 4% per ordini > 200€


Gli aminoacidi

Gli aminoacidi sono le unità fondamentali delle proteine, macromolecole preziose all’organismo umano per le funzioni plastiche, ormonali, immunitarie, enzimatiche ed altre ancora.
Ogni proteina infatti è costituita da una sequenza unica ed ordinata di vari aminoacidi, che ne influenza evidentemente struttura e funzione, determinandone così il ruolo biologico e l’impatto per la salute umana.
Chimicamente l’aminoacido è un composto organico costituito da un atomo di carbonio a cui risultano legati altri gruppi chimici come il gruppo carbossilico, quello aminico, l’idrogeno ed un residuo diverso per ogni aminoacido, come descritto nella tabella sottostante.

Come si può facilmente evincere dalla stessa tabella, alcuni aminoacidi vengono definiti essenziali, in quanto, non potendo essere sintetizzati in quantità adeguate dall’organismo devono necessariamente essere introdotti attraverso la dieta.
Le proteine infatti, assunte con la dieta sottoforma di alimenti, vengono opportunamente frammentate durante la fase digestiva e scisse in singole unità aminoacidiche, che opportunatamente assorbite dall’enterocita, verranno successivamente trasportate nei vari tessuti, attraverso il sangue, per soddisfarne le esigenze.

amminoacidi

Le funzioni generali degli aminoacidi

Nonostante il ruolo biologico degli aminoacidi sia oramai ben definito, quasi quotidianamente si aggiungono nuove funzioni molecolari che rendono decisamente più complessa la caratterizzazione biologica e clinica di tali molecole.
In linea generale agli aminoacidi si attribuisce :

  • Un ruolo plastico e ricostruttivo, fondamentale nel preservare la sintesi proteica, nel garantire la corretta strutturazione dei vari tessuti e nel sostenere adeguatamente il turn-over cellulare;
  • Un ruolo biologico e di segnale, rientrando nella costituzione di neurotrasmettitori, ormoni e molecole di segnale;
  • Un ruolo metabolico chiave, costituendo la struttura base di enzimi coinvolti nel metabolismo intermedio;
  • Un ruolo energetico, sia per l’intero organismo sottoposto ad esercizio fisico intenso o a digiuno, sia per le cellule ad elevato turn-over come quelle del sistema immunitario o della mucosa intestinale anche in condizioni basali.

E’ evidente come a queste funzioni possano aggiungersene tante altre, specifiche e caratteristiche del singolo aminoacido.

Le funzioni specifiche degli aminoacidi

Considerato il ruolo biologico generale degli aminoacidi, al fine di comprendere la reale importanza di questi piccoli elementi nell’economia dell’organismo umano e nel mantenimento dello stato di benessere, verrà ora descritto più nel dettaglio il singolo ruolo di ciascun aminoacido.

Aminoacido

Funzioni biologiche

Efficacia supplementazione

Alanina

Costituisce uno dei principali substrati della gluconeogenesi, rappresentando pertanto un importantissima fonte energetica, anche al livello muscolare.
Noto è il ciclo glucosio-alanina, attivo in condizioni di esercizio fisico intenso, stress e digiuno.
Può essere convertita in altri aminoacidi.

Non sono al momento noti dati statisticamente rilevanti.

Arginina

Interviene nel processo di vasodilatazione, costituendo il diretto precursore dell’ossido nitrico.  La stessa molecola sembrerebbe intervenire in numerosi altri processi di regolazione dell’attività cellulare.
In quanto precursore dell’Urea interviene nel processo di detossificazione delle scorie azotate.
Interviene nella sintesi di collagene ed altre proteine strutturali fondamentali.
Interviene nella sintesi di creatina, rappresentando così una preziosa fonte energetica muscolare.
In quanto precursore dell’Agmatina interviene nella regolazione dell’attività cellulare.

La supplementazione si è rivelata fondamentale nel ridurre il catabolismo muscolare e nel modificare l’evoluzione infiammatoria in pazienti critici, malnutriti, sottoposti a stress cronici o in atleti sottoposti ad allenamento intensi.
Gli effetti vasodilatatori sono stati invece impiegati con successo nei pazienti cardiopatici.

Citrullina

Sintetizzato nell’intestino umano a partire da aminoacidi come la glutamina, l’acido glutammico e la prolina è un importante precursore dell’Arginina e costituisce un ottimo indicatore della massa enterocitaria.

La sua supplementazione è per lo più legata alla biosintesi di Arginina.

Prolina

Aminoacido non essenziale particolarmente attivo al livello epatico ed elemento chiave nella sintesi di proteine strutturali come il collagene.
Costituisce anche un importante precursore dell’acido aspartico

Pochi sono i dati relativi all’utilità della sua supplementazione.
Esistono tuttavia protocolli sperimentali in medicina antiaging.

Ac.Aspartico

Aminoacido non essenziale dotato di importanti attività ergogeniche.
Costituisce infatti un prezioso elemento nel ciclo di Krebs, in quanto precursore di ossalacetato e fumarato e rientra anche nei processi di gluconeogenesi.
In condizioni di digiuno è utilizzato al livello muscolare nella sintesi de novo di aminoacidi come la Glutamina e l’Alanina.

Alla luce della sua attività gluconeogenica la supplementazione con acido aspartico è solitamente impiegata nel miglioramento delle prestazioni energetiche in attività di endurance.

Ac.Glutammico

Aminoacido non essenziale tuttavia caratterizzato da pleiotropiche funzioni.
Rientra attivamente infatti nel processo gluconeogenico, costituendo pertanto una preziosa fonte energetica in condizioni di digiuno, presenta attività antiossidanti degne di nota, contribuisce alla detossificazione dalle scorie azotate e sottoforma di glutammato può agire al livello del sistema nervoso centrale come neurotrasmettitore.

Poco utilizzato come supplemento date le scarse proprietà farmacocinetiche di assorbimento e distribuzione

Glutammina

Costituisce l’aminoacido più abbondante presente nel plasma e nei tessuti, costituendo un vero e proprio trasportatore di gruppi azotati.
Interviene nella sintesi delle basi azotate e di neurotrasmettitori come il glutammato.
Rappresenta un aminoacido particolarmente prezioso per tessuti e cellule ad alto turn-over come gli enterociti e le cellule del sistema immune.

La supplementazione si è rivelata utile nei periodi di forte stress, allenamento intensi ed ovetraning.
Dati interessanti arrivano anche dall’ambito immunologico e gatro-enterico.

Glicina

Aminoacido non essenziale costituente chiave del glutatione, molecola con spiccato potere antiossidante, della creatina, molecola a forte azione ergogenica, nonché neurotrasmettitore particolarmente attivo al livello centrale.
Alla Glicina vengono anche attribuite proprietà antinfiammatorie, tuttavia ancora osservate in soli casi sperimentali.

L’uso come integratore non è ancora stato del tutto definito, mentre noti sono gli utilizzi della Glicina in ambito medico-psichiatrico.

Serina

Aminoacido non essenziale convertibile agevolmente in Glicina. In quanto suo derivato sono note le attività neurotrasmettitoriali, ligando dei recettori NMDA.
Rientra nella biosintesi della Cisteina a partire dalla Metionina, e costituisce un importante precursore delle basi azotate, risultando pertanto coinvolto nella proliferazione cellulare.
Seppur con minor rilevanza è coinvolto nel processo gluconeogenico.

Anche in questo caso non sono noti dati statisticamente significativi.
Più diffuso invece è l’uso di derivati della Serina, come i suoi stereoisomeri, in ambito clinico-psichiatrico.

Treonina

Aminoacido essenziale, precursore della Glicina e quindi della Serina.
In quanto precursore della Glicina, può per via indiretta assolvere alle stesse funzioni precedentemente descritte per la Glicina.

Ancora poco noti sono gli studi relativi all’utilizzo di protocolli supplementativi a base di Treonina.

Cisteina

Aminoacido non essenziale, derivato direttamente dalla Metionina, dotato di un atomo di zolfo.
Interviene nella costituzione della Taurina, e pertanto nel metabolismo biliare, nel mantenimento del gradiente cellulare, nella costituzione strutturale della membrana cellulare e nella protezione dell’integrità di membrana.
Sia in quanto precursore della Taurina che del Glutatione, la Cisteina è in maniera indiretta coinvolta nella protezione dal danno ossidativo.

La supplementazione con Cisteina è ampiamente utilizzata in diversi ambiti di applicazione.
Mantenimento del trofismo degli annessi cutanei, protezione dal danno ossidativo, protezione dalle intossicazioni epatiche, attività mucolitica sono alcune delle più importanti attività della Cisteina.
Generalmente è impiegata sottoforma di NAC (N-Acetyl Cisteina)

Metionina

Aminoacido essenziale solforato, precursore della Cisteina e pertanto dotato delle medesime proprietà.
In aggiunta alle suddette funzioni la Metionina è diretto precursore della Creatina, quindi dotata indirettamente anche di funzioni ergogeniche.
La presenza del gruppo tiolico, impegna direttamente la Metionina nella formazione di cross-linking, donandole pertanto un ruolo strutturale degno di nota

La supplementazione con Metionina risponde alle stesse richieste e necessità di quella a base di Cisteina.

Lisina

Aminoacido essenziale, presente soprattutto nelle carni, e pertanto elemento solitamente carente in alcuni particolari regimi dietetici come quello vegano.
Viene catabolizzata a Glutammato ed è direttamente impegnata nella sintesi di Carnitina, elemento chiave nell’ossidazione degli acidi grassi.

La supplementazione con Lisina sembra avere un ruolo importante nel ridurre gli stati ansiosi stress-correlati.
In ambito dietetico e sportivo invece si ricorre per lo più all’utilizzo di Carnitina come promotore dell’ossidazione dei lipidi.

Tirosina

Aminoacido non essenziale coinvolto nella sintesi di neurotrasmettitori importanti come dopamina, noradrenalina e adrenalina, impegnati nel mantenimento e nella salvaguardia di diverse funzioni vitali.
Risulta fondamentale anche nella sintesi degli ormoni tiroidei ed indirettamente nella regolazione del metabolismo di base.

La supplementazione con Tirosina sembrerebbe utile nel preservare la funzionalità tiroidea in casi di malnutrizione e nel salvaguardare le funzionalità cognitive.

Fenilalanina

Aminoacido essenziale in quanto diretto precursore della Tirosina.
Via metabolica sostenuta dall’enzima fenilalanina idrossilasi, evidentemente carente nei pazienti affetti da Fenilchetonuria.

Non sono al momento noti dati statisticamente rilevanti.

Triptofano

Aminoacido essenziale coinvolto nella regolazione di numerose attività cellulari grazie alle differenti pathways metaboliche.
Più precisamente interverrebbe nella sintesi di serotonina, melatonina, acido quinolinico, acido kiurenico ed altri mediatori neuroendocrini.
Il tutto si tradurrebbe nel controllo e nella regolazione del sonno, del comportamento, della motilità intestinale e dei ritmi circadiani.

La supplementazione sembrerebbe utile nel controllar alcuni classici disturbi quali depressione, ansia, insonnia, emicrania etc.
Gli studi a riguardo tuttavia sono ancora contrastanti

Istidina

Aminoacido condizionatamente essenziale, ossia particolarmente importante nei bambini e negli organismi in crescita.
E’ il diretto precursore dell’Istamina, potentissimo mediatore flogistico ed attivatore del sistema immunitario, nonché importante modulatore della secrezione gastrica.

Non sono al momento noti dati statisticamente rilevanti, anche se alcuni lavori dimostrerebbero un azione insulino-sensibilizzante in pazienti obesi.

Leucina
Isoleucina
Valina

Più comunemente noti come BCAA (acronimo inglese utilizzato per indicare gli aminoacidi a catena ramificata), sono aminoacidi essenziali che insieme costituiscono circa 1/3 delle complessive richieste aminoacidiche dell’organismo umano.
Oltre ad essere direttamente impiegati dal muscolo nella normale sintesi proteica, bypassando il metabolismo epatico di primo passaggio, vengono direttamente ossidati dal muscolo scheletrico, costituendo così un importante fonte energetica muscolare.
Il loro ruolo strutturale quindi è arricchito dall’importante azione energetica.
Tra questi aminoacidi la Leucina, ed alcuni suoi cataboliti, sembrerebbero poter regolare anche l’espressione cellulare, modificandone la normale attività.

La supplementazione con BCAA si è rivelata utile nel :

  • Facilitare il recupero muscolare;
  • Aumentare le capacità energetiche muscolari;
  • Incrementare il rate di sintesi proteica;
  • Ridurre la sensazione di fatica centrale.

L’adeguata supplementazione si è dimostrata utile anche nei casi di cachessia e malnutrizione proteica.

Derivati Aminoacidi

Alla stregua dei suddetti aminoacidi, vengono considerati, per le importantissime funzioni biologiche, anche derivati aminoacidi o piccoli peptidi.
Esempi classici in questo caso sono rappresentati  :

  • Dal N-Acetil-Cisteina (NAC) : forma acetilata della più comune Cisteina, utilizzata negli integratori per la migliore biodisponibilità, tanto da garantirne l’assorbimento in poche ore dall’assunzione. Rientrando direttamente nella sintesi del Glutatione, tripeptide dotato di spiccata attività antiossidante, l’NAC si ritro solitamente nella formulazione di integratori antiossidanti, spesso in combinazione con altre molecole come l’acido lipoico.
    Lo stesso aminoacido, a concentrazioni maggiori, è Invece utilizzato in ambito clinico come mucolitico.
  • Dala Taurina : sintetizzata nel nostro organismo a partire da aminoacidi solforati come la Metionina e la Cisteina in presenza di vitamina B6, si concentra prevalentemente al livello muscolare, sia scheletrico che cardiaco, assumendo importanti attività antiossidanti. Allo stesso aminoacido vengono attribuite proprietà osmotiche, neuroprotettive ed immunostimolanti.
    Decisamente più conosciuta è invece l’attività della Taurina nella costituzione dei Sali Biliari, e pertanto nel metabolismo lipidico.
  • Dalla Carnitina : derivato aminoacido trimetilato, sintetizzato prevalentemente al livello epatico da aminoacidi quali la Metionina e la  Lisina.

Intercalandosi tra le membrane mitocondriali, la Carnitina garantisce il trasporto di acidi grassi a lunga catena direttamente nella matrice mitocondriale, dove il complesso indotto enzimatico potrà provvedere all’ossidazione ed alla conseguente produzione di energia.
La Carnitina Acetilata invece è stata impiegata con successo anche come antiossidante, soprattutto al livello del sistema nervoso centrale.

Precauzioni d’uso

Nonostante si tratti di molecole, nella maggior parte indispensabili all’uomo, sarebbe comunque opportuno considerare che l’integratore non sostituisce in alcun modo una dieta sana ed equilibrata.
Inoltre qualora l’assunzione di questi integratori dovesse prolungarsi oltre le 6 settimane sarebbe necessaria la supervisione medica.
La stessa andrebbe inoltre richiesta in presenza di patologie di vario genere o di contestuali terapie farmacologiche in atto.

Studi

Effect of L-arginine on immune function: a meta-analysis.
Kang K, Shu XL, Zhong JX, Yu TT.
Asia Pac J Clin Nutr. 2014;23(3):351-

Lipoic acid and N-acetyl cysteine decrease mitochondrial-related oxidative stress in Alzheimer disease patient fibroblasts.
Moreira PI, Harris PL, Zhu X, Santos MS, Oliveira CR, Smith MA, Perry G.
J Alzheimers Dis. 2007 Sep;12(2):195-206. Review.

Amino acid supplementation is anabolic during the acute phase of endotoxin-induced inflammation: A human randomized crossover trial.
Rittig N, Bach E, Thomsen HH, Johannsen M, Jørgensen JO, Richelsen B, Jessen N, Møller N.
Clin Nutr. 2015 Apr 9. pii: S0261-5614(15)00096-5

N-acetylcysteine: multiple clinical applications.

Millea PJ.

The antioxidant role of glutathione and N-acetyl-cysteine supplements and exercise-induced oxidative stress.
Kerksick C, Willoughby D.
J Int Soc Sports Nutr. 2005 Dec 9;2:38-44.

Melatonin and dopamine as biomarkers to optimize treatment in phenylketonuria: effects of tryptophan and tyrosine supplementation.
Yano S, Moseley K, Azen C.
J Pediatr. 2014 Jul;165(1):184-189

J Appl Physiol. 2008 Aug;105(2):643-51. Epub 2008 Jun 26.
Seven days of oral taurine supplementation does not increase muscle taurine content or alter substrate metabolism during prolonged exercise in humans.
Galloway SDTalanian JLShoveller AKHeigenhauser GJSpriet LL.

Amino Acids. 2002 Jun;22(4):309-24.

The cytoprotective role of taurine in exercise-induced muscle injury.

Dawson R JrBiasetti MMessina SDominy J.

Amino acids in human and animal nutrition.
Karau A, Grayson I.
Adv Biochem Eng Biotechnol. 2014;143:189-22

Dietary supplementation with aromatic amino acids increases protein synthesis in children with severe acute malnutrition.
Hsu JW, Badaloo A, Wilson L, Taylor-Bryan C, Chambers B, Reid M, Forrester T, Jahoor F.
J Nutr. 2014 May;144(5):660-6

J Physiol. 2007 June 1; 581(Pt 2): 431–44
New insights concerning the role of carnitine in the regulation of fuel metabolism in skeletal muscle
Francis B Stephens, Dumitru Constantin-Teodosiu, and Paul L Greenhaf
fL-Carnitine in the treatment of fatigue in adult celiac disease patients: a pilot study.
Ciacci CPeluso GIannoni ESiniscalchi MIovino PRispo ATortora RBucci CZingone FMargarucci SCalvani M.

Whey protein supplementation preserves postprandial myofibrillar protein synthesis during short-term energy restriction in overweight and obese adults.
Hector AJ, Marcotte GR, Churchward-Venne TA, Murphy CH, Breen L, von Allmen M, Baker SK, Phillips SM.
J Nutr. 2015 Feb;145(2):246-5

Oral supplementation with a combination of L-citrulline and L-arginine rapidly increases plasma L-arginine concentration and enhances NO bioavailability.
Morita M, Hayashi T, Ochiai M, Maeda M, Yamaguchi T, Ina K, Kuzuya M.
Biochem Biophys Res Commun. 2014 Nov 7;454(1):53-7

The use of a specialised amino acid mixture for pressure ulcers: a placebo-controlled trial.
Wong A, Chew A, Wang CM, Ong L, Zhang SH, Young S.
J Wound Care. 2014 May;23(5):259-60, 262-4, 266-

Beyond the role of dietary protein and amino acids in the prevention of diet-induced obesity.
Petzke KJ, Freudenberg A, Klaus S.
Int J Mol Sci. 2014 Jan 20;15(1):1374-91. 

Glutamine supplementation: overstaying its welcome.
Eichner ER.
Curr Sports Med Rep. 2013 Jul-Aug;12(4):211-2

Histidine supplementation improves insulin resistance through suppressed inflammation in obese women with the metabolic syndrome: a randomised controlled trial.
Feng RN, Niu YC, Sun XW, Li Q, Zhao C, Wang C, Guo FC, Sun CH, Li Y.
Diabetologia. 2013 May;56(5):985-94

L-cysteine supplementation as an adjuvant therapy for type-2 diabetes.
Jain SK.
Can J Physiol Pharmacol. 2012 Aug;90(8):1061-

L'integrazione di amminoacidi può risultare utile per:

  • colmare eventuali carenze indotte da un aumentato fabbisogno (attività fisica strenua, stati patologici) o da un'insufficiente apporto alimentare (una dieta strettamente vegetariana non ben bilanciata, per esempio, può essere deficitaria di alcuni amminoacidi);
  • stimolare la sintesi proteica favorendo lo sviluppo muscolare indotto da attività fisiche di potenza, aumentando la massa magra a scapito di quella grassa (riduzione del grasso corporeo);
  • migliorare il recupero dopo un intenso sforzo fisico;
  • aumentare la forza massima, la forza resistente e la potenza muscolare;
  • aumentare le performance atletiche in sport di durata, prevenendo il catabolismo muscolare e fornendo un surplus energetico al muscolo in attività;
  • ridurre la sensazione di affaticamento muscolare, aumentando la resistenza a sforzi fisici intensi.
Informazioni nutrizionali x 5 compresse
Glutammina mg 600,0
Arginina mg 600,0
Lisina* mg 450,0
Carnitina mg 270,0
Tirosina mg 270,0
Leucina* mg 225,0
Isoleucina* mg 225,0
Valina* mg 225,0
Glicina mg 225,2
Prolina mg 225,2
N-Acetil Cisteina mg 225,2
Metionina* mg 180,2
Acido Aspartico mg 180,2
Istidina* mg 135,1
Acido Glutammico mg 90,1
Fenilalanina* mg 90,1
Serina mg 90,1
Treonina* mg 90,1
Alanina mg 90,1
Citrullina mg 45,0
Taurina mg 45,0
Triptofano* mg 45,0
* = Aminoacidi essenziali

L-Glutammina (Kyowa QualityTM), L-Arginina (Kyowa QualityTM), L-Lisina, L-Carnitina, L-Tirosina, L-Leucina, L-Isoleucina, L-Valina, L-Glicina, L-Prolina, N-Acetil L-Cisteina, L-Metionina, Acido L-Aspartico, L-Istidina, Acido L-Glutammico, L-Fenilalanina, L-Serina, L-Treonina, L-Alanina, L-Citrullina (Kyowa QualityTM), L-Taurina, L-Triptofano, Aroma su maltodestrine di mais, Cellulosa miscrocristallina. Antiaggreganti: Mono-digliceridi degli ac. grassi, Biossido di silice, Magnesio stearato.

Assumere 5 compresse di Aminomax al giorno con acqua, lontano da fonti proteiche.

Non eccedere le dosi consigliate. Non assumere in gravidanza, durante l'allattamento e al di sotto dei 12 anni. Tenere lontano dalla portata dei bambini al di sotto dei 3 anni. Gli integratori di amminoacidi in forma libera non vanno considerati come sostituti di una dieta variata e di un sano stile di vita.

Fai una domanda su Integratore di Amminoacidi in Forma Libera

I nostri esperti rispondo alle tue domande su Integratore di Amminoacidi in Forma Libera. Per domande su ordini, spedizioni, pagamenti ecc. clicca qui.

Domanda inviata. Quando la tua domanda verrà approvata riceverai una notifica via email.